Zuppa piccante di puntarelle


Convincere Parpapapà a mangiare una minestra non è impresa da poco...in 4 anni di matrimonio sono riuscita a sfangarla solo con poche creme (zucca, porri, funghi che appena gli propinero' verranno pubblicate...)ma di verdura proprio non se ne parlava. Ma ieri è andato in piscina, per cui qualsiasi cosa passi nel piatto viene divorata, cosi ne ho approfittato per cucinare la mia minestra preferita!!! E alla fine, dopo iniziali proteste l'ha mangiata in due minuti...e ha pure chiesto il bis! Viziato...

ZUPPA PICCANTE DI PUNTARELLE

Ingredienti per 4 persone
1 grosso cespo di puntarelle di catalogna
1 spicchio di aglio peperoncino in polvere
200 g passata di pomodoro
2 dadi olio EV
160 g di ditaloni rigati
 
Mondate e lavate le puntarelle di catalogna, asciugatele bene e tagliatele a listerelle. Nella vostra cocotte di ghisa (bella grande) mettete a scaldare 4 cucchiai di olio, 1 spicchio di aglio tagliato a pezzettini piccoli piccoli e un po' di peperoncino. Aggiungete le puntarelle e fatele saltare 5 minuti, quindi aggiungete la passata e fate cuocere per altri 10 minuti mescolando delicatamente per non rompere le puntarelle. Aggiungere 2 l di acqua calda, 2 dadi e lasciar bollire per 40 minuti. Aggiungere la pasta e portarla acottura. Servire ben calda. Per gli amanti del piccante aggiungere altro peperoncino prima di servire! Una delizia...anche riscaldata!